Benvenuto allo Studio Medico Aloè

Orari d'apertura : Lunedì - Venerdì: 9:00-20:00 / Sabato: 9:00 - 13:00
  Contattaci : 06.164162184

Osteoporosi e menopausa

Esercizio propriocettivo e di equilibrio per il trattamento chinesiologico dell’osteoporosi post-menopausa

Condividi su:

Oggi parliamo di Osteoporosi e menopausa

Esercizio propriocettivo e di equilibrioA seguito di fratture delle vertebre, il collassamento di uno o più segmenti ossei può determinare alterazioni della fisiologia del rachide e delle sue curve con compromissione della capacità di equilibrio. Inoltre, la conseguenziale ridotta sensibilità dei propriocettori situati nei muscoli paravertebrali non permetterà al soggetto di mantenere correttamente il tronco in posizione eretta, incrementando in questa maniera il rischio di possibili cadute. In questo caso tornano estremamente utili le tecniche chinesiterapiche di rieducazione posturale.

Questi esercizi basano la loro efficacia sulla stimolazione della propriocettività e dell’equilibrio ed andrebbero eseguiti preferibilmente a piedi nudi. Scendendo nel particolare con degli esempi di esercizi per il miglioramento dell’andatura e dell’equilibrio: esecuzione di molteplici andature utilizzando una base d’appoggio il più possibile stabile ed allargata, variando le modalità esecutive e la direzione del cammino, eseguite tanto sui talloni e sugli avampiedi quanto sull’istmo e sull’arco plantare interno, con piccoli salti oppure spostando il baricentro e riducendo la base d’appoggio (distribuendo asimmetricamente il peso corporeo e trasferendo il carico da una gamba all’altra) e sfruttando anche l’azione coordinata degli arti superiori.

In ottica integrativa od alternativa ai classici protocolli di attività fisica adattata risulta utilissima anche l’IDROCHINESITERAPIA, ovvero l’esercizio fisico svolto in acqua (preferibilmente con il livello del liquido all’altezza del processo xifoideo), poiché non sempre l’esercizio fisico adattato contro gravità è applicabile alle persone anziane. La maggiore instabilità imposta dall’ambiente acquatico stimola l’utilizzo della muscolatura posturale e la capacità propriocettiva per mantenersi in equilibrio, costringendo il soggetto ad un maggior controllo del movimento: inoltre il lavoro svolto in acqua, a causa della maggiore resistenza opposta dal mezzo all’esercizio fisico, determina indirettamente anche il potenziamento muscolare e, grazie all’interazione muscolo-tendine-osso, produce effetti positivi sulla risposta osteogenica.

Sebbene sia credenza diffusa, studi condotti su gruppi di nuotatori hanno dimostrato come l’attività fisica svolta in ambiente acquatico non sia pregiudizievole nei confronti della densità ossea dei soggetti, anche se non costituisce la migliore pratica nella prevenzione dell’osteoporosi. Grazie ad altre evidenze scientifiche sono stati dimostrati, invece, il miglioramento evidente della capacità di equilibrio e la drastica riduzione del rischio di cadute a seguito di protocolli di esercizio fisico ad elevata intensità somministrati in acqua, sottolineando altresì l’estrema efficacia dell’accoppiata tra potenziamento muscolare ed esercizi propriocettivi. (osteoporosi e menopausa)

LUCA DI MARCO
Laureato in Attività Motoria Fisica Adattata

Presso il nostro centro, operatori sportivi specializzati in Medical Fitness ti seguiranno con programmi personalizzati. L’impegno del nostro centro è rivolto a garantire alla persona seguita benessere fisico, per ritrovare armonia con il proprio corpo. (Oggi Luca di Marco ci ha parlato di osteoporosi e menopausa)

Ci trovi a Roma, in Via dei Gelsi 140, zona Centocelle. Ti aspettiamo!

 

Osteoporosi e menopausa
Studio Medico Aloè
Osteoporosi post  menopausa

Condividi su: