Benvenuto allo Studio Medico Aloè

Orari d'apertura : Lunedì - Venerdì: 9:00-20:00 / Sabato: 9:00 - 13:00
  Contattaci : 06.164162184

Prevenzione osteoporosi in menopausa

Pedane vibranti ed esercizio fisico per il trattamento chinesiologico dell’osteoporosi post-menopausa

Condividi su:

Oggi parliamo di prevenzione osteoporosi in menopausa e più precisamente di Pedane vibranti ed esercizio fisico per il trattamento chinesiologico dell’osteoporosi post-menopausa

L’impiego integrato delle pedane vibranti, nella prevenzione dell’osteoporosi, assume un ruolo importante in quanto salvaguarda la massa ossea, consentendone la conservazione in termini fisiologici. Vari studi sulla perdita di massa ossea hanno messo in correlazione la dose somministrata di vibrazioni e la risposta del tessuto osseo in un campione di donne in post-menopausa.

I risultati sono stati sorprendenti: si è riscontrata una diminuzione di perdita di massa ossea nei soggetti-campione del 34,6% a seguito di applicazione di protocolli specifici che integravano le vibrazioni meccaniche con l’esercizio fisico adattato. Meno evidenti, ma non scoraggianti circa l’utilità della metodica, sono stati invece i risultati ottenuti dall’applicazione esclusiva delle vibrazioni meccaniche: sono stati registrati miglioramenti nella densità minerale del collo femorale 4,3%, ed è migliorato l’equilibrio posturale corporeo del 29%. E’ necessario tenere in considerazione il fatto che le pedane vibranti debbano essere impiegate somministrando le vibrazioni meccaniche ad intensità compatibili con le condizioni del soggetto, evitando elevate frequenze nelle persone che presentano seri rischi di fratture.

Infine, in un ambito di prevenzione e trattamento globale dell’osteoporosi in post-menopausa (prevenzione osteoporosi in menopausa), risulta fondamentale il potenziamento della muscolatura del “core”, condizione irrinunciabile per il mantenimento di una postura corretta e garanzia di un’ottimale stabilità del rachide. Anche in questa circostanza è importante la somministrazione di un’attività fisica adattata al soggetto e, soprattutto, orientata alla patologia (osteoporosi) al fine di evitare stress eccessivi a livello vertebrale con l’inevitabile conseguenza, nei soggetti con estrema fragilità ossea, di una frattura.

È possibile adattare a donne con l’osteoporosi vari protocolli di esercizi fisici per il rafforzamento della muscolatura del “core”, eseguendo con cautela contrazioni isometriche (non massimali) della muscolatura dorsale e avendo cura che la colonna vertebrale sia allineata nella posizione fisiologica; semiflessioni (le flessioni complete costituiscono uno stress eccessivo per i corpi vertebrali) dell’anca con la persona sdraiata in terra; movimenti di basculamento del bacino (antiversione e retroversione) ed esercizi di ginnastica respiratoria con particolare attenzione all’espirazione forzata. Alla luce di quanto esposto, risultano dunque molteplici le strategie di trattamento e, soprattutto, di prevenzione dell’osteoporosi in post-menopausa di stretta pertinenza del Chinesiologo, attraverso le quali si può intervenire sulla problematica. È necessario però, nell’ambito di un intervento terapeutico integrato, che ci si affidi esclusivamente a personale specializzato nelle attività motorie preventive ed adattate per la somministrazione dei protocolli di esercizi fisici.

LUCA DI MARCO
Laureato in Attività Motoria Fisica Adattata

Presso il nostro centro, operatori sportivi specializzati in Medical Fitness ti seguiranno con programmi personalizzati. L’impegno del nostro centro è rivolto a garantire alla persona seguita benessere fisico, per ritrovare armonia con il proprio corpo, puntiamo molto sulla prevenzione osteoporosi in menopausa

Ci trovi a Roma, in Via dei Gelsi 140, zona Centocelle. Ti aspettiamo!

 

Prevenzione osteoporosi in menopausa
Studio Medico Aloè

Condividi su: