Benvenuto allo Studio Medico Aloè

Orari d'apertura : Lunedì - Venerdì: 9:00-20:00 / Sabato: 9:00 - 13:00
  Contattaci : 06.164162184

Dimagrire 50 chili senza conseguenze per la salute?

Condividi su:

Perdere 50 chili di peso con diete personalizzate

dieta personalizzata roma

Dimagrire 50 chili senza conseguenze per la salute? Ecco cosa abbiamo da dirti

In caso di obesità lieve o media potrebbe essere necessario perdere fino a 50 chili di peso superfluo. Presso lo Studio Medico Aloè ci sono degli specialisti che possono affrontare problemi di questo tipo mediante un’analisi approfondita del profilo del paziente.
Il paziente dovrà dimagrire attraverso precisi piani dimagranti che prevedono una serie di accorgimenti totalmente personalizzati, sia dal punto di vista di una corretta nutrizione sia da un eventuale intervento riguardante esercizi fisici consigliabili e totalmente alla portata di mano.
Compito del medico sarà quello di instaurare un rapporto sulla media e lunga durata con il paziente al fine di seguirlo e offrirgli un puntuale programma da osservare con modifiche e consigli possibili sul percorso da affrontare insieme nell’ottica del più concreto raggiungimento dell’obiettivo prefissato.
La necessità di perdere quella quota di peso eccessivo è dettata dal dovere di pensare alla propria salute per probabili insorgenze di problematiche cardiologiche, diabetiche e di altra natura.
Gli specialisti dello Studio Medico Aloè sanno individuare la cause patologiche dell’obesità e possono in questo modo intervenire direttamente su queste, trovando una o più soluzioni che meglio si adattano alla persona che deve dimagrire.
Il fattore tempo per una dieta che punta a far perdere 50 chili di sovrappeso è senza dubbio fondamentale in quanto optare per soluzioni troppo rapide può causare un dannoso rischio di perdere tutti i benefici del lavoro effettuato, a stretto giro di posta.

SCOPRI IL NOSTRO PROGRAMMA DI DIMAGRIMENTO

La giusta dieta per risolvere problemi di obesità

Il medico dietista indicherà tutti quegli alimenti poco sani, che ormai fanno parte del regime alimentare normale degli individui ma che recano danni alla giusta nutrizione, al fine di eliminarli dal consumo regolare. Si tratta di alimenti appetitosi che per forza di cose devono essere tolti dalla quotidiana assunzione per salvaguardare i corretti contributi alimentari. Il paziente dovrà fare uno sforzo e lavorare sul lato psicologico e di dipendenza che questi prodotti possono provocare.
Inizialmente il programma di nutrizione corretta sarà improntato su base settimanale, alla luce anche dello stato di salute del paziente ed è richiesta una grande forza di volontà per attenersi alle specifiche quantità e tipologia di pietanze da assumere diligentemente.
Il fattore stanchezza può essere superato mediante accorgimenti sul gusto e sul palato che possano variegare i piatti da poter consumare, in modo da non annoiare mai il paziente, ma anzi indurlo a proseguire sulla giusta strada.
La riduzione dell’apporto calorico permette di ottenere risultati già nella prima settimana affinchè si evidenzi la bontà del percorso intrapreso e si aumenti la forza di volontà nel proseguire la dieta.
Ad accompagnare i pasti, vengono puntualmente suggeriti degli alimenti contenenti proteine magre, come il pollo, il maiale, il pesce, i legumi, i latticini specifici. Questi ultimi hanno la proprietà di contenere un basso livello di grassi al contrario di altri prodotti proteici di normale consumo.
Di fondamentale importanza è la presenza nei piatti di una componente vegetale che sia perlomeno paritaria con gli altri ingredienti. Frutta e verdura sono altamente consigliati per la corretta alimentazione dietetica; vengono comprese anche verdure, come le patate, che forniscono qualche caloria di troppo.
Per quanto riguarda la pasta, il pane, il riso e i cereali si tende a far utilizzare dal paziente dei prodotti di natura integrale, in quanto ricchi di fibre e vitamine, nonché di una serie di elementi nutrizionali fondamentali ma è bene mantenere sotto controllo tale apporto, limitando la loro assunzione a circa 100 grammi al giorno.
Anche gli spuntini sono previsti dal dietista e sono composti da alimenti precisi e dettagliati e consigliati in base al bioritmo della giornata e delle tempistiche che intercorrono fra un pasto e l’altro, oltre che ai dovuti apporti necessari come conseguenza di un normale aumento di appetito generale.
Per quanto riguarda l’idratazione, è sempre consigliato bere sufficientemente ogni giorno acqua ma anche thè, caffè dec., bevande senza zuccheri e sportive povere di calorie.

SCOPRI IL NOSTRO PROGRAMMA DI DIMAGRIMENTO

 

Lo Studio Medico Aloè di Roma è a vostra disposizione con il suo programma per il dimagrimento personalizzato. Potete contattarci, e prenotare una consulenza gratuita, al numero: 06.16416218406.164162574  388.4533161 o all’indirizzo di posta elettronica: studiomedicoaloe@gmail.com.

Ci trovate in Via dei Gelsi 140, in zona Centocelle, facilmente raggiungibili dalle zone di Roma est: prenestina, collatina, alessandrino e Torre Maura.

Studio medico Aloè, la sicurezza di uno studio medico.

Condividi su:
Read More

10 segnali di allarme che ti allontanano PER SEMPRE da un’epilazione permanente.

Condividi su:

10errori

Sono certo che quello che stai per leggere ti farà cadere nello sconforto e se ad esempio ricadi in tutte e 10 le situazioni che ti sto per illustrare lo sconforto potrebbe farti pensare che non vi sia una possibile risoluzione.

Non è così!

Leggi fino in fondo questo articolo  e scoprirai come ottenere risultati senza confronto.

I 10 (dieci) NEMICI del RISULTATO

  1. Stai effettuando trattamenti senza aver prima effettuato una diagnosi che valuti se la tua pelle puoi realmente affrontare sedute con laser.
  2. Hai cominciato a fare i trattamenti nonostante la tua pelle sia ancora irritata dalle sedute di epilazione precedenti.
  3. Ti sottoponi a trattamenti anche quando non hai peli sulla parte da trattare.
  4. Hai peli bianchi o chiari finissimi.
  5. Fai la ceretta fra un trattamento e l’altro.
  6. Eseguono la ceretta esattamente prima di fare il trattamento laser.
  7. Il trattamento lo effettui con cadenza ogni 20 o 30 giorni.
  8. Non prepari la pelle nei giorni precedenti il trattamento .
  9. Non ti proteggi dal sole con prodotti schermanti dopo aver fatto la seduta
  10. Chi esegue il trattamento non ha effettuato un  percorso di formazione

Purtroppo ad oggi c’è ancora troppa confusione in questo campo, siamo costantemente bersagliati da informazioni di ogni genere che ci allontanano dalla verità!

Ecco come promesso le soluzioni che invece ti assicurano un risultato di altissimo livello in piena sicurezza.

  1.  Prima di iniziare i trattamenti è necessario fare un’accurata diagnosi della cute e generale del soggetto che verrà messo in trattamento
    La cute deve essere sana e integra, non bisogna assumere farmaci che possano indurre effetti di fotosensibilizzazione

Chi esegue il check up iniziale deve essere competente ed avere esperienza in epilazione permanente.

  1. La pelle deve essere in perfette condizioni: correttamente idratata, non deve avere eccesso di sebo, non deve essere ispessita.
  2. I trattamenti vanno effettuati con presenza di peli (naturalmente prima di effettuare il trattamento vanno accorciato come da metodica imposta dal tipo di tecnologia)
  3. Le attuali tecnologie laser  hanno una scarsissima resa su peli bianchi e peli molto chiari e fini
  4. Effettuare una ceretta fra un trattamento e l’altro generalmente è sbagliato perché altera i cicli di ricrescita, quindi i tempi per arrivare al risultato finale si allungano moltissimo,
    Mai effettuare la ceretta prima di effettuare la seduta laser, si andrebbe a eliminare il target che permette l’effetto di fototermolisi selettiva
  5. Non è possibile stabilire a priori ogni quanti giorni effettuare la seduta, la seduta va programmata in base alla velocità di ricrescita dei peli, che è soggettiva e inizialmente dipende molto da come è stato trattato il pelo prima di iniziare il percorso di epilazione permanente.
  6. La preparazione della pelle è determinante per scongiurare effetti collaterali del trattamento, è sconsigliabile se non vietato l’uso di prodotti che  contengono sostanze fotosensibilizzati.
    Dopo l’esecuzione del trattamento Laser e soprattutto se sono state trattate zone  come il viso, applicare prodotti di protezione dal sole con azione schermante.
    Nei periodi estivi è consigliato l’uso di creme schermante anche per le altre aree del corpo che possano essere esposte al sole.
  7. Accertarsi che gli operatori che eseguono il trattamento siano qualificati

Hai deciso di risolvere davvero il tuo problema di peli superflui, scopri il nostro trattamento di epilazione laser e chiedi una consulenza immediata al nostro studio medico, scoprirai che possiamo mettere la parola fine;

      L’affidabilità, la sicurezza, i risultati sono espressione di esperienza e competenza.

 

 

 

Condividi su:
Read More