Benvenuto allo Studio Medico Aloè

Orari d'apertura : Lunedì - Venerdì: 9:00-20:00 / Sabato: 9:00 - 13:00
  Contattaci : 06.164162184

incontinenza-urinaria 1

Fai un colpo di tosse e perdi urina? Potresti soffrire di incontinenza urinaria

Fai un colpo di tosse e perdi urina? Potresti soffrire di incontinenza urinaria

Quando si parla di incontinenza urinaria, si tende sempre a pensare ad una patologia che può interessare solo le donne in età avanzata. Nella realtà dei fatti, questa patologia tende a colpire anche donne molto giovani: nel 20% circa dei casi, i disturbi di incontinenza si presentano anche prima dei 30 anni. È considerata una “malattia silenziosa”, nonostante sia una patologia piuttosto comune, perché le donne che ne soffrono tendono a non parlarne col loro medico oppure a sottovalutare l’importanza del problema.

 

Due tipi di incontinenza: da urgenza e da sforzo

Esistono due tipologie differenti di incontinenza urinaria, l’incontinenza da urgenza e quella da sforzo. Quali sono le differenze? Scopriamolo insieme …

Si tratta di incontinenza da urgenza quando la vescica si contrae prima che il cervello riesca a vietare la contrazione: la pressione dell’urina aumenta a livelli superiori alla tenuta dello sfintere e fa perdere l’urina. Le cause più comuni possono essere infiammazioni (cistiti), infezioni batteriche o virali, traumi fisici oppure malattie neurologiche che interrompono oppure alterano la regolare comunicazione nervosa tra vescica e cervello.

L’incontinenza da sforzo, invece, si manifesta quando lo sfintere diminuisce o perde la forza con cui chiude l’uretra: nel momento in cui si raggiunge il riempimento vescicale, il cervello non viene avvertito dello stato di riempimento e l’aumento di pressione sulla vescica provoca il suo svuotamento, totale o parziale.

Questa tipologia di incontinenza urinaria si presenta nel momento in cui si fa un colpo di tosse, si starnutisce, si sollevano dei pesi o si cambia la propria posizione: tutte azioni che aumentano la pressione addominale, portando una maggior pressione sulla vescica. Se la soglia di pressione a cui lo sfintere reagisce è più bassa della pressione che lo stimola, lo sfintere non tiene e l’urina fuoriesce, causando la perdita urinaria.

Secchezza vaginale da cosa dipende -Studio medico Aloè

Soffro di incontinenza! Come posso risolvere?

Per questo tipo di disturbi esiste il  Vagy Combi, un rivoluzionario strumento  che sfrutta la potenza di radiofrequenza ed elettroporazione per alleviare e curare diversi disturbi legati alla salute dell’apparato genitale femminile.

Dottoressa Isabella Maccarone - Specialista in ostetricia

Ostetrica specializzata nella riabilitazione del pavimento pelvico mediante dispositivo Vagy combi.

LEGGI DI PIU' 

Incontinenza urinaria
Studio Medico Aloè

Condividi su: